giovedì 17 aprile 2014

10 semplici mosse per ottenere delle perfette uova di cioccolato!

Pubblicato da Maison Debe a 15:10
Reazioni:  
Manca poco alla Santa Pasqua e sulle nostre tavole non possono mancare le uova di cioccolato.
Quale miglior modo di averle se non quello di crearle da zero a casa?
Basta un pò di determinazione, gli ingredienti e gli strumenti giusti ed il gioco è fatto.


...e poi la soddisfazione di regalare ai nostri amici, parenti, figli e nipoti delle uova di cioccolato realizzate interamente a mano e personalizzate è grandiosa!

(clicca sul titolo per leggere l'intero articolo)

Vediamo subito cosa ci serve:

-Stampo in policarbonato per alimenti per uova di Pasqua (essenziali per crearle, si trovano oramai in tutti i negozi specializzati e hanno un costo variabile tra i 15 e 40 euro, dipende dalla grandezza dello stampo).

-Termometro da cucina per temperare con precisione.

-Cioccolato di alta qualità (con una percentuale di cacao superiore al 75% ).

-Pazienza, determinazione e tanta creatività!


PROCEDIMENTO:

Per prima cosa bisogna temperare il cioccolato, per dargli lucentezza e uniformintà, soprattutto per poterlo successivamente toccare senza che si sciolga sotto le nostre mani.



Se siete maestri pasticceri o puristi del cioccolato, fermatevi qui e non proseguite nella lettura.
Il mio modo di temperare il cioccolato è molto "casereccio" e casalingo e non segue le feree regole della pasticceria.
Ma credetemi, il risultato è lo stesso! :D

1) Fate sciogliere a bagno maria il cioccolato (per due forme, e quindi un uovo solo, serve circa 350gr di cioccolato). Con l'aiuto del nostro termometro, quando sarà completamente sciolto, controllate la temperatura e quando raggiungete i 50° togliete la pentola dal bagnomaria.


2)In questo passaggio, come vi annunciavo prima, mi distacco dalla normale procedura (dove si dovrebbe lavorare a spatola il cioccolato su una lastra di marmo, o comunque sia, una superficia fredda).
Dato che per una semplice ragazza tutto questo è irrealizzabile (e rischierei di rovesciarmi buona parte del cioccolato addosso), girovagando su internet qua e là ho trovato un'alternativa (validissima!).
Preparate una ciotola e riempitela con acqua molto fredda e appoggiateci delicatamente il pentolino con il cioccolato fuso.
Mi raccomando il cioccolato non deve venire a contatto con l'acqua, altrimenti il disastro è assicurato!


Con l'aiuto di una spatola, mescolate più volte e controllate sempre la temperatura con il termometro: dovrete far scendere la temperatura fino ad arrivare a 29°.



3) A questo punto, trattandosi di cioccolato fondente, bisogna riportare la temperatura a 32° e quindi riponete il pentolino sulla pentola del bagno maria (non è necessario accendere il fornello, l'acqua sarà ancora tiepida e andrà bene).


4)Ora non ci resta che versare il cioccolato nel suo stampo!

 NOTA: Prima di utilizzarlo, lavatelo accuratamente, ma senza utilizzare spugne abrasive (altrimenti lo rovinerete e di conseguenza anche la superficie dell'uovo).
Successivamente, dopo averlo asciugato per bene, passate con un batuffolo di cotone la parte interna, in modo tale da eliminare ogni minima traccia e ottenere una superficie liscia e nitida.
Se lo stampo vi sembra freddo, riscaldate velocemente la parte esterna con il phon.
Sembra un'assurdità, ma gli stampi per una corretta realizzazione devono avere una temperatura intorno ai 15/20°.

Versate abbondante cioccolato al centro, e con movimenti rotatori cercate di riempire lo stampo in ogni lato.




Eliminate l'eccesso, facendolo colare dalla parte superiore dell'uovo.
Aspettate all'incira un minuto, magari continuando a ruotare lo stampo. Versatene ancora un pò al centro e ripassatelo in ogni parte: così facendo la forma sarà più resistente e spessa.

5) A questo punto, ponete lo stampo a testa in giù su una placca da forno (non a diretto contatto, utilizzate degli spessori per rialzarlo) e lasciatelo riposare per mezz'ora.



6) Quando tutto il cioccolato in eccesso sarà colato, sui lati si saranno formati delle piccole punte che andranno verso il basso: raschiatele via delicatamente, altrimenti non riuscirete poi a sformarli.

7) Mettete lo stampo nel freezer per un'ora sempre, rivolto verso il basso, coprendolo con carta stagnola (ma senza che questa tocchi il cioccolato).
L'uovo sarà pronto quando sulla superficie si sarà formata una sorta di "patina" trasparente (vedi l'immagine sottostante). Ciò significa che il cioccolato è stato ben temperato e, reffreddandosi, si è ristretto e quindi facilmnete staccabile dallo stampo.

Immagine tratta dal sito coquinaria - dove si puà vedere la "patina" sull'uovo.
8)Con molta delicatezza spingete un lato dell'uovo verso l'interno, così uscirà dal lato opposto.
Nel caso contrario, appoggiatelo su una superficie e colpite dolcemente la parte esterna in modo tale da "allargare" la patina su tutta la superficie.

9)Ora non resta che incollare le due parti: potete utilizzare della cioccolata fusa, aiutandovi con un cornetto di carta forno. Sinceramente, io preferisco usare la ghiaccia reale, è molto più maneggievole e contribuisce già a decorare la superficie dell'uovo. (non scordatevi della sopresa!)

10)...e ora via libera alla fantasia! Potete utilizzare della pasta di zucchero, della ghiaccia o entrambi, l'importante è divertirsi e lasciarsi ispirare.

Spero che queto piccolo tutorial vi sia utile, fatemi sapere!

E Felice Santa Pasqua a tutti voi! <3






0 commenti on " 10 semplici mosse per ottenere delle perfette uova di cioccolato! "

Posta un commento

 

Vieni a trovarci su Facebook